Scarica tutti i percorsi di Ridemontaione.com

Riceverai una email con percorsi in PDF (per stamparli),
in formato KML (per vederli con Google Earth)
e GPX (per il navigatore gps della tua bici).

1) Inserisci la tua migliore email
2) Conferma il tuo indirizzo di posta cliccando sul link nella mail che riceverai
3) Ricevi via email tutti i percorsi che abbiamo creato per te!

Da via Ecce Homo si svolta a destra sulla strada sterrata oltrepassando un cancello dove si trova un’insegna che indica “Pian della Querce”. In questo punto la strada inizia a scendere su fondo ghiaioso. Dopo 400 metri si oltrepassa un edificio della società della acque, e si continua a scendere per altri 300 metri, poi, lasciando la strada principale si svolta a destra e si prosegue dritto per il sentiero stretto passando tra un campo coltivato con alberi da frutto e il bosco. Dopo una lieve salita si intravede sulla sinistra la piscina di un agriturismo quindi si incontra un bivio dove si svolta a destra.

Da qui inizia una bella discesa in single track tra la vegetazione del bosco, che in estate ripara dal caldo, ed anche se ogni tanto si incontrano delle strade a destra e a sinistra si deve sempre seguire il percorso principale cercando di intravedere sugli alberi i caratteristici segnali bianco/rosso. Questo primo tratto di discesa si presta ad andare molto velocemente, tuttavia è bene fare attenzione ad alcune rocce che affiorando sul fondo del percorso, possono rappresentare un vero pericolo.

Percorse alcune centinaia di metri la vegetazione si dirada e si arriva in un punto da cui sulla destra si può vedere una cava di pietre, poco più avanti, sempre sulla destra si giunge ad un punto panoramico riconoscibile da un pino solitario sulla destra del percorso, da cui si vedono in lontananza le colline tipiche della campagna Toscana (sotto di noi si trova il borgo di Iano). Si continua a scendere su una lieve discesa con fondo sassoso facendo attenzione a non scivolare, mentre la vegetazione si fa più fitta fino a raggiungere la strada asfaltata (Via di Camporena) che a destra riporta a Iano.

Al termine di questa discesa è necessario fare attenzione perché si trova una catena che non è facile vedere e può rappresentare un serio pericolo.